INCENDIO ECO X DEL 5 MAGGIO 2017

La situazione è continuamente monitorata. Secondo le ordinanze di ARPA Lazio (Agenzia Regionale Protezione Ambientale del Lazio) e della ASL non ci sono indicazioni contrarie alla commercializzazione dei prodotti agricoli provenienti dalle aziende da cui RuraliS si rifornisce.

Di seguito il link in cui vengono riportate dall’ARPA LAZIO periodicamente le notizie aggiornate:

https://www.facebook.com/arpalazio/?hc_ref=PAGES_TIMELINE

Nella sezione PRODUTTORI trovate, inoltre, le informazioni relative all’ubicazione di ogni singolo Produttore fornitore di RuraliS.

Di seguito i comunicati di alcuni dei Fornitori RuraliS:

COMUNICATO COOPERATIVA ARIA (Trigoria) 25 MAGGIO 2017

Sul nostro sito (www.ariacooperativa.org) trovate il risultato delle analisi che aspettavamo a seguito dell’incendio della Eco X di Pomezia. I prelievi sono stati analizzati dall’Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Lazio e della Toscana; si tratta di analisi specifiche per l’incidente occorso, ricerca di idrocarburi policiclici aromatici, policlorobifenili e diossine.
Nessuno di questi inquinanti è stato rintracciato nella nostra verdura campionata.

COMUNICATO COOPERATIVA ARIA (Trigoria) 11 MAGGIO 2017

In data 08/05/2017 il Comune di Roma ha sospeso gli approvvigionamenti per le mense scolastiche di derrate alimentari provenienti dall’area in cui cautelativamente è stata sospesa la raccolta degli ortaggi e il pascolo degli animali.

Informiamo che per diretta ammissione dell’ufficio competente, solo erroneamente era stato indicato inizialmente un raggio di 50 km, in seguito rettificato a 5 km.

Nella stessa data il Comune di Roma ha richiesto all’ARPA e alla ASL di eseguire interventi di monitoraggio ambientale su acqua, suolo e coltivazioni all’interno dei Municipi IX e X.

Il dirigente del Servizio Igiene Alimenti e Nutrizione della nostra ASL Roma 2, Dottor Paolo Billi, a cui ci siamo subito rivolti, sollecitato dal nostro appello, ieri ci ha informato di averci inserito tra le aziende da campionare.

Oggi stesso si sono presentati due ispettori, Rocco Principato e Stefano Rizzo, i quali hanno prelevato cicoria di campo che sarà analizzata dall’Istituto Zooprofilattico del Lazio e della Toscana.

COMUNICATO COOPERATIVA ARIA (Trigoria) 09 Maggio 2017

Informiamo tutti i nostri clienti, soci e sostenitori che la nube di gas sviluppatasi a seguito dell’incendio della ECO X non ha avuto conseguenze di alcun tipo sulla nostra azienda, che si trova nel Comune di Roma e nel territorio della ASL Roma 2 a 8,5 km in linea d’aria dal luogo dell’incidente.

La vasta area critica di 5 km di raggio, in cui, cautelativamente i Comuni di Pomezia e Ardea hanno sospeso la raccolta degli ortaggi e il pascolo degli animali, non ci comprende.

Inoltre:

  • durante l’incendio del 5 maggio era in corso l’ispezione del nostro ente di certificazione biologico CCPB che tutela la qualità del nostro prodotto. L’ispettore non ha ritenuto necessario effettuare prelievi di controllo sugli ortaggi;
  • i lavoratori presenti e alcuni loro familiari sono rimasti sempre all’aperto poiché la nube, ben visibile all’orizzonte, andava in una direzione tale da non richiedere precauzioni di alcun tipo;
  • nei giorni successivi il vento non ha mai spinto la nube nella nostra direzione, né sono stati rilevati cattivi odori;
  • il Comune di Roma non ha emesso alcuna ordinanza restrittiva sulle attività agricole della nostra area;
  • abbiamo comunque sentito sia l’ARPA Lazio, che sta eseguendo i monitoraggi ambientali del caso, che la nostra ASL Roma 2: in entrambi i casi siamo stati ampiamente rassicurati sul fatto che la nostra zona non è a rischio di ricadute ambientali  o di sicurezza alimentare per gli effetti della nube, tanto che non sono state nemmeno avviate specifiche attività di monitoraggio;
  • vi ricordiamo che in questa fase produttiva la maggior parte dei nostri ortaggi è collocata nelle serre a freddo che costituiscono un’ulteriore barriera protettiva.

Restiamo a disposizione per approfondimenti e diamo tutta la nostra disponibilità ad effettuare i controlli necessari anche al solo scopo di rassicurazione non appena si saprà con chiarezza cosa è stato immesso in atmosfera.

COMUNICATO AZIENDA AGRICOLA FAVARO (Sermoneta) del 10 Maggio 2017

Ci teniamo a ribadire, per la vostra tranquillità, la nostra estraneità al caso ” incendio EcoX”.
L’Asl ha vietato la raccolta, la vendita e il consumo dei prodotti ortofrutticoli all’interno dei 5 km intorno all’impianto.
Noi siamo a più di 45 km dal sito in questione e chiaramente non abbiamo ricevuto alcuna direttiva dall’Asl.
Il Dipartimento dei servizi educativi e scolastici, che nei giorni scorsi aveva emesso una circolare verso le aziende che si occupano di ristorazione negli edifici scolastici di Roma, ponendo la restrizione a 50 km, ha rettificato, tramite un comunicato stampa, che l’interdizione si è allineata a quella disposta dal comune di Pomezia.
In allegato al post troverete l’articolo de ” Il quotidiano del litorale” e il comunicato stampa del comune di Roma.

Continueremo a tenervi aggiornati sugli sviluppi del caso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *